Home Tags Posts tagged with "Terme di Bormio"

Terme di Bormio

Ormai sapete , ogni giorno un nuovo studio ci porta a sapere qualche novità o curiosità. E oggi parliamo diquello fatto da alcune ricerche scientifiche che hanno dimostrato che la natura cura, così come il camminare nei boschi e sui sentieri, serva ad abbassare lo stress, ad alleggerire la mente e quindi a renderci più felici!!

Non siamo noi a darne comunicazione, ma l’autorevole University of Michigan e dalla britannica Edge Hill Universityin e pubblicate sulla rivista scientifica Ecopsychology, dove stimati  ricercatori hanno preso in esame  2000 persone coinvolte nel “Walking for Health Program” britannico, confermando ciò che un’altraricerca inglese, che anche le piccole passeggiate nella natura praticate almeno 3 volte a settimana, aiutino ad innalzare il livello di endorfine che abbassano lo stress quotidiano.

Certo è che quando dopo ore di camminata, la gioia che si vive per aver raggiunto la meta destinata, è forte, soprattutto se ci si è posti un opbiettivo non facile, e perchè non lo si fa tutti i gironi, giusto?

Oppure, sentire il profumo delle leccornie tipiche dei rifugio, quando non ancora varcata la soglia, già si pregusta cio che bolle in pentola.

Quindi fare le passeggiate, praticare il trekking, coi bimbi, cani ma anche da soli, evoca quello status di leggerezza che ci rende felici.

Addirittura, è anche stato appurato che  i bambini che stanno a contatto della natura dimostrano una maggiore capacità di capire le emozioni e di relazionarsi con gli altri.

Lo starre lontani dal traffico cittadino, dall’architettura che ci circonda, senza gustare invece distese e praterie verdi, fa si che ci si ingrigisca, mentre con poco, ecco una bella proposta per lo spirito, la camminata!

Muniamoci delle giuste calzature, robuste, flessibili e versatili, che ci permettano movimenti anche improvvisi e imprevisti sui sentieri, tenendoci in sicurezza, con un occhio anche alla traspirabilità e all’impremeabilità, che in montagna non sono certo da sottovalutare.

Appena giungerete ospiti, vi consiglieremo da  quale meta iniziare per il vostro benessere della mente! Vi aspettiamo a casa nostra: /www.appartamentibormio.it/

Laghi di Cancano

 

L’alpinista di casa,  a dire la verità con sede in Valfurva, ma portacolori non solo della Valtellina, ma dell’Italia intera, deve rinunciare alla sua conquista che proprio in questi giorni lo vede protagonista  nella conquista del suo Ottomila, in Asia.

Partito in spedizione tempo fa, vede svanire il suo sogno, preferendo la rinuncia alla vetta, causa condizioni meteo proibitive, dove il freddo ha la meglio sui rischi della salita.

Racconta in queste ore che persino il the nel termos, sia congelato,e che pochi altri membri della spedizione, hanno preferito continuare, e altri tra cui lui, invece si sono ritirati.

Ma la caparbietà del Valtellinese, è nota, e dice che se il meteo regalerà una finestra di bel tempo, eccolo tornare alla carica per tentare la conquista del Kanchenjunga

Di tutta lena,  Marco parte da campo 4, a  7550 metri, con lui gli alpinisti Don Bowie, Sophie Lavaud, Sergey Baranov e Herbert Hellmuth. A separarli dagli 8586 metri della vetta ben 1000 metri di dislivello.

La neve scesa copiosa nei giorni scorsi, aveva già dato dei grattacapi alla spedizione, tanto da continuare a posticipare la conquista, costringendo  il gruppo a battere traccia lungo tutta la salita., pure il vento e le temperature che si aggirano attorno ai -25 gradi, sono una vera sfida, portando difficoltà al gruppo.

Partito il 2 aprile, cerca di conquistare il suo undicesimo 8.000, non chè il  Kangchenjunga risulta essere la terza montagna più alta della terra, vetta tentata dall’alpinista nel 2014, che lo vede nuovamente rinunciare causa problemi tecnici con un piede.

Dopo i vari giorni di acclimatamento che lo vedono impegnato ad allenare il suo fisico e il suo fiato, a vivere senza l’ossigeno che invece altri alpinisti hanno, a dirigere e sistemare la logica e a studiare le varie tappe per non lasciare nulla al caso, ecco una grande sfida per l’amico Marco.

Speriamo e tifiamo per lui che porti a casa la sua vetta, così ci racconterà dal vivo durante l’estate la sua impresa a voi amici ospiti che soggiornerete e potrete chiedere di lui per le vostre uscite!

Vi aspettiamo: http://www.appartamentibormio.it/

Bormio e Marco Confortola

Vivere la montagna è sinonimo spesso di trekking, passeggiate e quindi di zaini..

Alle volte ci si reca prima della vacanza a fare l’acquisto dello zaino giusto, con le imbottiture, la giusta capienza, ma poi cosa metterci dentro di davvero utile?

Naturalmente, molto fa il gusto personale e le esigenze di ognuno, ricette veritiere non ce ne sono, dipenderà anche dalla lunghezza dell’escursione (più lunga sarà più la valutazione peso/superfluo avrà la meglio); la stagione e le previsioni meteo saranno altrettanto fondamentali per decidere il contenuto dello zaino, e poi non ultimo, la forza fisica di ognuno!

Incamminandoci da Bormio per salire a Bormio 2000 ad esempio, avremo quasi mille metri di dislivello; quota che una persona ben allenata potrà necessitare di circa mezzo litro di acqua per dissetarsi e poco altro. Mentre per un camminatore alle prime armi, potrebbe non essere sufficiente.

 

Una persona che fa d’abitudine il percorso, potrebbe essere abituato alla sudorazione e non soffrirne, mentre un neofita potrebbe avvertire invece freddo.

Probabilmente, chi non pratica sport con costanza, sarà costretto a portarsi più peso nello zaino, anche in relazione al tempo di durata e di impiego dell’escursione, rispetto ad uno allenato che con un passo più svelto percorrendo lo stesso tratto, lo farà in meno tempo.

Se poi le nuvole birichine, giocheranno col sole, serve dotarsi anche indumenti che vi riparino e lascino camminare in sicurezza, chiaramente  non esiste un elenco di cose che vanno bene per tutti, e per ogni escursione, ma solo delle cose che sono più importanti e altre meno.  Il giusto mix tra peso e comfort sarai tu a trovarlo in relazione al tuo allenamento alla tua esperienza e alle condizioni meteo attuali e previste. Ognuno è giusto che si prepari il suo zaino e voglio sottolineare “suo”nel senso di tagliato su misura per lui.

Per quanto riguarda gli itinaerari, già fuori il nostro residence partono delle comode passeggiate che saremo lieti di spiegarvi non appena sarete ospiti in casa nostra..http://www.appartamentibormio.it/

 

vacanze a Bormio e in Valtellina

Domenica è stato un vero successo, l’evento che ha colorato la via roma e il centro, con artisti dalle diverse discipline!

In questo articolo andiamo a vederli singolarmente, così da rispolverare assieme le loro opere!

PITTURE SCULTURE

NOME: Fulvio Vanini ARTE: dipinti & sculture
NOME: Domenico Silvestri ARTE: pittura

NOME: Adelia Cantoni ARTE: pittura

NOME: Spatola – Fabio Randellini ARTE: pittura, scultura & istallazioni

NOME: Isa Casalini  ARTE: pittura
NOME: Stefania Crudeli ARTE: pittura

NOME: Simona Zanoli ARTE: pittura

NOME: Angela Martinelli ARTE: pittura, scultura

NOME: Laura Fiorani ARTE: pittura

NOME: Giuseppe Fusar Poli ARTE: pittura

NOME: Demonti Valentina ARTE: pittura, decorazione ornamentale

NOME: Gianluigi Colturi ARTE: pittura

NOME: Roberto Rossatti ARTE: pittura, scultura

NOME: Antonella Brinafico ARTE: pittura

NOME: Osvaldo Stellin ARTE: pittura

NOME: Paolo Zen ARTE: pittura

TESSUTI, RICICLO, FERRI 

NOME: TRIPART – Francesca Valsecchi, Elda Frangi & Marina Romanò
ARTE: pittura, creazione di accessori con oggetti di riciclo

NOME: Lorenza Vitalini: ARTE  lavorazione della lana

NOME: Wanda Pedrini: ARTE ricamo di centrini
NOME: Associazione Bormio Ricama: ARTE Ricamo

NOME: Simona Pedrini ARTE: creazioni in stoffa

NOME: Mariangela Tenni ARTE:patchwork artistico

NOME: Monica Clementi ARTE: artigianato artistico con fiori

NOME: Sonia Pedrana ARTE: pupazzi all’uncinetto

 

FOTOGRAFIA, FUMETTI, DISEGNI

NOME: Alessandra Pedrini ARTE: fotografia

NOME: Raffaella Casalini ARTE: disegno

NOME: Sergio Sarri  ARTE: grafica, vignette

NOME:Emanuela Lela Santelli ARTE: disegno, grafica

NOME: Giovanni Battista Silvestri ARTE: fotografia

LEGNO

NOME: Tranqua – Tranquillo Olcelli ARTE: costruzione artigianale di “gerli” e cestini

NOME: Mera – Raffaele Menonna ARTE: sculture lignee

NOME Marco Peloni ARTE: scultura del legno

Di fondamentale importanza, anche la presenza di  lavoratori per bambini, letture animate  a cura della Biblioteca Civica di Bormio, la Gioventàù che ha proposto un rinfresco per tutti, grandi e piccini, ha reso questa domenica colorata e partecipata.

Anche in questo caso Bormio, con le sue menti, oltre che alle bellezze che già il centro storico propone, si è distinta in una giornata dove l’arte è stata la vera protagonista.

Al prossimo anno!

Nel mentre, vi invitiamo a consultarci durante i vostri soggiorni a casa nostra, in quanto gli artisti hanno dei laboratori propri dove poterli visitare, quindi vedere dal vivo le loro opere.

Vi aspettiamo:  http://www.appartamentibormio.it/

29433214_954113034790900_6747787629430833152_o

 

 

 

 

 

 

Questa splendida primavera sta regalando magnifiche e calde giornate in quel di Bormio.

Abbiamo appena messo in cantina gli sci, che altre proposte si presentano ai visitatori, tra passeggiate, terme e cultura .. davvero, ce n’è per tutti.

La proposta per il prossimo weekend si chiama Bormio in Arte.

Non perdete l’appuntamento con gli artisti del posto che domenica 29 aprile, coloreranno le vie di Bormio in un esploit di colori, tecniche, materiali che certamente stuzzicheranno la vostra curiosità e voglia di fare acquisti davvero artigianali.

Di cosa stiamo parlando? Di un percorso che si snoda nelle vie del centro, con la presenza di artisti, apertura straordinaria di luoghi e case storiche, laboratori per i bambini, e ad ogni angolo una sorpresa!

 Dopo il successo dello scorso anno, ecco che Bormio diventerà la Capitale dell’arte dell’Alta Valtellina, una lunga ed entusiasmante galleria a cielo aperto, dove opere di artisti locali, verranno esposte in questo “tour per gli occhi”..
Quindi domenica pomeriggio, dalle ore 15 fino al tramonto, alle ore 20, ecco l’evento che presenta artisti che forse già durante altre serate avete avuto modo di conoscere, ma solo in quest’occasione sono tutti riuniti!

Gli artisti e i materiali 

Graffiti, legno, tele, dipinti, ricami, fumetti..ogni artista porterà il proprio stile e materiale, vere icone dell’identità creativa di ognuno.

Ma non solo: il fatto di vedere certe opere nascere dalle mani, in diretta, faranno sì che si carpiranno i procedimenti, le tecniche e fare due chiacchiere con gli artefici di tutto ciò, darà sicuramente valore alle opere che presenteranno.

Per incuriosirci, già dal 23 aprile, in certi negozi, si potranno ammirare in vetrina, alcuni lavori, così da farci meglio capire il cammino che ci sarà da li a pochi giorni!

Vi aspettiamo per un’artistica primavera a Bormio! http://www.appartamentibormio.it/

 

Bormio-in-Arte_Low-001

Quest’anno un calendario che forse non piacerà a tutti, ma a chi saprà organizzarsi, regalerà qualche giorno di relax unendo qualche giorno dove si abbandonerà il lavoro e la routine quotidiana..La Festa del 25 Aprile sarà davvero appetitosa!

Comunque siano le ferie a vostra disposizione, il suggerimento è prendersi del tempo per se stessi, dato il cambio stagione che di primavera ha visto diverse giornate fredde ed uggiose, quindi perchè non pensare a qualche ora alle Terme all’insegna del volersi bene?

 

Allora, poche ore di auto, sbucando dalle gallerie che giungono da Milano, ecco l’abbraccio della Magnifica Terra che si apre attorno a voi..Con la pista da Sci Stelvio che imponente e ancora con qualche chiazza di bianca neve, sarà riconoscibilissima alla vostra destra, con le montagne a cornice, alcune innevate ed altre nel loro splendido color grigio come la Cresta della Reit!

Le Terme di Bormio offrono tre possibilità di scelta: due strutture vicine Le Terme  dei Bagni Nuovi e dei Bagni Vecchi, situate a pochi chilometri dalla cittadina; oppure quelle di Bormio Terme, situate invece al centro del Paese.

Le prime, le più antiche e vicine alle fonti dove l’acqua sgorga a ben 41°, incastonate nelle viscere della montagna chele sovrasta, con dieci vasche situate all’aperto dove praticare diversi tipologie di relax, con oltre settanta servizi termali tra vasche,fanghi, saune, zone relax, idromassaggi e ogni tipo di trattamento immaginario. Considerate tra le più belle e suggestive dell’intero arco alpino, classificate come Spa di alto livello, vedono restrizioni in merito all’ingresso dei minori, proprio per rispettare il vero culto del benessere. Fiore all’occhiello le vasche all’aperto panoramiche, scavate in rocce e con viste spettacolari sulle montagne che difficilmente scorderete!

Essendo la fine aprile circa, non ci sarà più la neve a contorno delle strutture ma ne varrà come sempre la pena!

In centro invece troviamo la struttura di Bormio Terme, adatta e su misura per le famiglie in modo particolare con un’apprezzatissima area dedicata ai piccini, con acquascivoli, funghetti con piccoli getti, ma anche diversi servizi per gli adulti quali percorsi benessere, zona relax con saune e idromassaggi, il centro estetico, la zona per le cure le cui proprietà sponsorizzate anche dal servizio sanitario nazionale, rendono le Terme fruibili tutto l’anno.

Il 25 Aprile è vicino, non aspettare! Chiamaci,  possiamo offrire pacchetti e convenzioni con tutte le Terme pertanto alla prenotazione basta comunicarcelo! http://www.appartamentibormio.it/

bagni vecchi Bormio terme

Avvincente come non mai, l’edizione 2018 dei Pasquali a Bormio, svoltisi nella giornata di Pasqua!

Come sempre i cinque reparti di Bormio, hanno dato il meglio di loro per la riuscita dell’evento che ha visto in gara quest’anno quattordici Pasquali, rispettivamente due per i reparti Buglio e Combo, poi tre per Dossiglio, due ancora per Dossorovina e cinque per Maggiore.

Il programma è stato rispettato, le portantine hanno sfilato per le vie del centro attorniate da migliaia di persone che hanno applaudito malgrado la fresca giornata pasquale, e hanno poi raggiunto la piazza del Kuerc per la benedizione del parroco.

La sfilata partita dall’edificio scolastico, ha visto la presenza della filarmonica bormiese, che ha aperto la giornata, e a seguire i bimbi e le ragazze tutti col costume tipico coi colori che spiccano e che caratterizzano il corteo, quelli del bianco nero e del rosso. Nastrini ovunque, nei capelli, nelle treccine, e tanti fiori che hanno caratterizzato le portantine. Anche i capretti e i giovani agnelli, portati in spalla o nelle ceste, hanno dato una splendida immagine della Pasqua festeggiata a Bormio con l’aiuto e la presenza di tutta la popolazione.

Non solo il reparto vincitore, ma ognuno ha portato creatività, opere artigianali, ore e ore di lavoro notturno, e tante mani che si sono adoperate per dare il proprio contributo.

Per diverse ore hanno sostato e si mostrate nella loro autenticità al numeroso pubblico ed alla giuria che con appositi punteggi e scaletta di qualità, ingegnosità, e altre caratteristiche a cui i Pasquali devono rispondere, a metà pomeriggio è stato proclamato il pasquale vincitore, appartenente al reparto Dossiglio, portantina dal titolo «La sinfonia di Dio».

La struttura raffigurata da uno splendido organo in legno con tanto di canne, che emetteva suoni angelici sia al passaggio durante la sfilata che anche da fermo, azionato da un bravo e giovane organista protagonista della giornata.

Grazie a chi ha soggiornato a casa nostra, durante questo evento, e per chi volesse noi siamo sempre qui ad accogliervi in ogni stagione:  http://www.appartamentibormio.it/

download (1)

 

A parlare di Bormio, spesso sono i grandi quotidiani che ci dedicano qualche trafiletto sui loro cartacei.

Andiamo quindi a leggere ciò che il giornale nazionale “La Stampa”, dedica alla magnifica terra.

Oltre a rimarcare che si tratti della località valtellinese ad indirizzo turistico tra le più conosciute, elogia i pregi del territorio fruibile sia in estate che in inverno per le attività all’aperto, menzionando le aree termali note dai tempi degli antichi romani.

Ma anche la Storia ha la sua nota importante nel Bormiese, regalando alla cittadina tanti aneddoti e reperti che nel tempo hanno fatto parte della storia del Contado, già visibili nelle passeggiate del centro storico..

oltre a citare la famosa piazza del Kuerc, apice della zona pedonale dello shopping e dei negozi, viene menzionata la chiesa dei santi patroni Gervasio e Protasio festeggiati il 19 giugno, e la famosa torre della Baiona, simbolo della cittadina assieme al famoso Kuerc ovvero il cappello che potre parte della piazza.

Vengono poi menzionati i palazzi storici di Bormio, quelli dove le famiglie nobili hanno trascorso la propria vita, segnando con le loro gesta la storia della magnifica terra, con i loro dipinti e le loro sale, gli affreschi sui soffitti ed i protoni intarsiati.

Le Chiese che si trovano in diversi punti del paese, anch’esse ricche di storia sia per le architetture e le vicissitudini che hanno subito durante le realizzazioni, che per i contenuti fatti di affreschi e sculture lignee degni di artisti che hanno lasciato il segno in tutta l’arte dell’alta Valtellina e non solo.

Quindi non hanno lasciato nulla al caso, parlando della nostra città come viva e ricca di cose da visitare, alla portata di tutti, invitano i lettori anche ad una capatina al museo civico dove si trovano raccolte testimonianze di ogni passaggio epico di popoli, famiglie e stranieri che hanno lasciato tracce di loro fino ai giorni nostri.

Vi aspettiamo nel nostro Residence, lieti di spiegarvi particolari della nostra vita dal vivo!

http://www.appartamentibormio.it/

 

Castello de Simoni a Bormio

Castello de Simoni a Bormio Foto: Confortola

Sembra ieri che a fine novembre stavamo revisionando l ‘attrezzatura, controllando attacchi, ganci e scioline, misurando la tuta da sci per vedere se ci calzava ancora, montato il portapacchi sull’auto, controllato buchi nei guanti, pulito la mascherina e passato l’antiappannamento, insomma, tolto tutto dalla naftalina che ci troviamo in un batter d’occhio al caldo marzo con le sue lunghe e splendide giornate, a fare il conto alla rovescia per la chiusura degli impianti di risalita..

Già perchè se a dicembre quattro mesi sembrano infiniti, ecco che giorno dopo giorno, si giunge alla primavera che regala un’abbronzatura quasi caraibica, ma con essa la fine stagione.

Quale miglior occasione per una vacanza sulla neve prima che chiudano le stazioni?

La Santa Pasqua!

Si perchè Bormio non è solo Pasquali, riti religiosi, costumi tipici e folklore, ma è ancora una splendida occasione per imparare a muoversi sulle piste coi maestri di sci prendendo qualche lezione, e ancora discese di ben duemila metri di dislivello tra l’arrivo e la partenza della cabinovia!

Quest’anno poi che anche la pista Stelvio si gode fino all’arrivo nella bella conca di Bormio!

Certo il fatto che la Santa Pasqua arrivi sul calendario presto, al primo aprile, accorcia un pò il periodo rispetto a quando arriva circa dieci,venti giorni dopo..ma qui non è colpa dell’uomo, ma delle fasi lunari che stabiliscono la data della pasqua, ma sicuramente è una golosa occasione prima di riporre tutto per il dicembre prossimo!

Le stazioni in alta Valtellina prevedono il seguente programma per la chiusura:

  • Chiusura impianti Cima Piazzi-San Colombano: 2 aprile 2018
  • Chiusura impianti Bormio: 8 aprile 2018
  • Chiusura impianti Santa Caterina: 15 aprile 2018

Bormio da la possibilità di unire sport e cultura anche nella stessa domenica, sciando al mattino e poi al pomeriggio passeggiare lungo il corso principale e giungere alla piazza del Kuerc dove migliaia di persone si trovano ad ammirare le portantine dei Pasquali, ovvero i lavori realizzati dai contradaioli dei reparti a sfondo religioso.

Non fatevi quindi scappare al’ultima occasione per le sciate di fine stagione, vi aspettiamo:http://www.appartamentibormio.it/

10877724_871369452885000_546633025_n

Risulta essere Bormio la località della Lombardia preferita per trascorrere bianche rilassanti settimane di vacanza nel periodo invernale..

Arrivati ormai alle ultime settimane di apertura degli impianti di risalita, prevista per il giorno 8 aprile,dopo ben quattro mesi dove la neve è scesa copiosa, ecco che la voglia di vivere la settimana bianca non cessa, viste le prenotazioni che continuano ad arrivare approfittando delle calde e lunghe giornate marzoline e primaverili, dove la luce inonda i pendii già al mattino presto.

Le statistiche condotte dal portale web casa.it vede non solo i lombardi preferire Bormio, ma in generale tutto il popolo italico soprattutto interessati alle case vacanza, con un aumento della richiesta di pernotto superiore quasi al dieci % in più rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

Non possiamo non valutare che l’offerta vede la partenza dai 1300 metri di Bormio fino ai 3000 di arrivo, con ben  1.800 metri di dislivello.

Importante la novità 2017/2018: la “Funslope”, ovvero una pista per il divertimento di tutti caratterizzata da  una sorta di tracciato da cross progettato per il divertimento di tutti, in particolare delle famiglie, con la presenza di ostacoli,box,tunnel, curve paraboliche che hanno garantito curiosità e divertimento per tutti !
Anche la presenza nei giorni del 28/29 dicembre dove è tornata protagonista la Coppa del Mondo di Sci Alpino sulla leggendaria pista Stelvio, ha notevolmente fatto conoscere a molti la nostra bella skiarea

Anche la presenza della vicina zona Cima Piazzi-San Colombano, che vede la situazione perfetta per passare una vacanza sugli sci con la propria famiglia. Le piste facili e soleggiate, l’atmosfera pacifica e rilassata sono l’ambiente indicato per trascorrere delle stupende giornate sulla neve con i bambini.

Ma Bormio con  la sua settimana bianca  si classifica  settimo posto delle mete più richieste di tutto lo stivale,  la Magnifica Terra che si trova nel cuore  dell’Alta Valtellina, sicuramente non solo per lo sci ma anche grazie alla variegata offerta turistica tra acque termali, i chilometri di piste sempre ben tenute, i livelli di difficoltà degli stessi che accontenta tutti, grandi e piccoli, famiglie e atleti; le altre proposte sportive tra sci di fondo, sleddog, escursioni, alpinismo o semplicemente per la natura, gli ambienti familiari e gli splendidi panorami.

Allora, se ancora non ci conoscete, vi aspettiamo nella nostra casa.. http://www.appartamentibormio.it/

cimino fernando