Home Tags Posts tagged with "telemark valtellina"

telemark valtellina

L’alpinista di casa,  a dire la verità con sede in Valfurva, ma portacolori non solo della Valtellina, ma dell’Italia intera, deve rinunciare alla sua conquista che proprio in questi giorni lo vede protagonista  nella conquista del suo Ottomila, in Asia.

Partito in spedizione tempo fa, vede svanire il suo sogno, preferendo la rinuncia alla vetta, causa condizioni meteo proibitive, dove il freddo ha la meglio sui rischi della salita.

Racconta in queste ore che persino il the nel termos, sia congelato,e che pochi altri membri della spedizione, hanno preferito continuare, e altri tra cui lui, invece si sono ritirati.

Ma la caparbietà del Valtellinese, è nota, e dice che se il meteo regalerà una finestra di bel tempo, eccolo tornare alla carica per tentare la conquista del Kanchenjunga

Di tutta lena,  Marco parte da campo 4, a  7550 metri, con lui gli alpinisti Don Bowie, Sophie Lavaud, Sergey Baranov e Herbert Hellmuth. A separarli dagli 8586 metri della vetta ben 1000 metri di dislivello.

La neve scesa copiosa nei giorni scorsi, aveva già dato dei grattacapi alla spedizione, tanto da continuare a posticipare la conquista, costringendo  il gruppo a battere traccia lungo tutta la salita., pure il vento e le temperature che si aggirano attorno ai -25 gradi, sono una vera sfida, portando difficoltà al gruppo.

Partito il 2 aprile, cerca di conquistare il suo undicesimo 8.000, non chè il  Kangchenjunga risulta essere la terza montagna più alta della terra, vetta tentata dall’alpinista nel 2014, che lo vede nuovamente rinunciare causa problemi tecnici con un piede.

Dopo i vari giorni di acclimatamento che lo vedono impegnato ad allenare il suo fisico e il suo fiato, a vivere senza l’ossigeno che invece altri alpinisti hanno, a dirigere e sistemare la logica e a studiare le varie tappe per non lasciare nulla al caso, ecco una grande sfida per l’amico Marco.

Speriamo e tifiamo per lui che porti a casa la sua vetta, così ci racconterà dal vivo durante l’estate la sua impresa a voi amici ospiti che soggiornerete e potrete chiedere di lui per le vostre uscite!

Vi aspettiamo: http://www.appartamentibormio.it/

Bormio e Marco Confortola

Quando scegliete Bormio per le vostre vacanze, noi sappiamo bene le ragioni!

Non si vede l’ora durante l’inverno di fare tutto di un fiato la pista Stelvio, su e giù dai tremila metri, sia con la tavola che con gli sci, divertendosi come bambini, ma certamente non solo per questo!

I paesaggi e l’ambiente.

Si dice che la montagna faccia bene allo spirito e al cuore.. Il bianco delle cime innevate, i laghi ghiacciati, le baite che sbucano dal terreno sconnesso..fa bene per gli occhi, lo spirito e il relax.

 

Allontanarsi dal caos della città e dal grigio che la circonda, ma riuscire a dare una vera boccata d’ossigeno, è uno dei motivi per cui arrivate da noi.. Già si pregustano passeggiate e voglia di riposto e relax.

La montagna nel suo vero essere.

La cucina e non solo..

Con la scusa che al freddo si bruciano le calorie, ecco allora la libertà di gustare le pietanze della cucina tipica valtellinese che conta piatti ben conditi e consistenti, proprio per farci sentire parte del luogo e meno in colpa per qualche etto messo.. E il tutto irrorato dei nostri vini, le etichette che sul mercato internazionale si distinguono e ci lasciano quel ruvido della nostra terra che da frutti eroici, vite compresa.

Gli amari, anch’essi frutto di giornate estive passate in quota a raccogliere erbe preziose e pregiate, su apre e irte scoscese rocce, dove la vegetazione cambia, lasciando abeti e pini distanti, dove solo muschi e licheni, coprono il territorio. E poi la sapiente lavorazione di esperte mani che producono dal Braulio alla Taneda, digestivi che poi sapientemente voi portate a casa!

Tempo libero.

Si viene a Bormio perchè a Bormio c’è di più..

Oltre agli sport legati alla montagna, ecco invece le Terme date dalle fonti di acqua termale, antiche o nuove, panoramiche o intime, dove il benessere passa anche dalla mente, grazie a tanti trattamenti e percorsi proposti.

Il trekking nel parco dello Stelvio, dove spesso si è in compagnia di animali che siamo abituati a vedere solo in foto, e invece li ammiriamo nel loro splendido incontaminato habitat..

Ecco perchè venite a Bormio! E noi siamo lieti di avervi a casa nostra:  http://www.appartamentibormio.it/

Bormio in Inverno

Bormio in Inverno – foto @travelquotidiano.com

Domande sul tema:

In questi giorni di inzio primavera, sono all’ordine del giorno.. In ogni località montana, date le recenti ed abbondanti nevicate, l’allarme valghe è da alto a marcato.

Ma come si possono, se si possono, prevenire?

E se ci si trova immersi e coinvolti in una valanga, cosa si fa?

Grazie ad un documentario presentato in questi giorni, dove le attività e le modalità vengono spiegate dal Centro Niveo Meteorologico della Regione Lombardia tramite Arpa, si cerca di dare alcune risposte.

 

Durante il “Corso per tecnici di Protezione civile per la gestione della criticità valanghe” a favore dei componenti dei Nuclei tecnici operativi valanghe provinciali di Bergamo, Brescia e Sondrio, si sono cercati di spiegare le dinamiche di tutto ciò.

I protagonisti:

Intervenuto il presidente di Arpa Lombardia  Bruno Simini, rilascia la seguente dichiarazione: “Il Centro Nivometeorlogico opera ogni giorno in prima linea dimostrandosi sempre all’avanguardia. Questo video è uno strumento utile, perché attraverso l’informazione mette in sicurezza tutti gli amanti della montagna”.

Così come l’assessore regionale alla Sicurezza, Protezione Civile e Immigrazione: “La Regione Lombardia ha finanziato il progetto perché crede fortemente nella diffusione di una nuova cultura della sicurezza. Il video sarà pubblicato anche sui canali informativi della Regione. La protezione civile lombarda è impegnata non solo in fase di pronto intervento, ma anche nella previsione dei fenomeni. È un passaggio fondamentale per gestire al meglio qualsiasi situazione”.

Certo è che il consiglio che ci sentiamo di dare a tutti, è di avvalersi delle numerose guide alpine per farci accompagnare in sicurezza durante le nostre uscite escursionistiche in quota, loro sono infatti formate affinchè già dalla consistenza del manto nevoso,sappiano indicarci su quale percorso procedere, in che lato della montagna muoversi e qua

le invece evitare accuratamente.

Mettiamoci quindi in situazioni di sicurezza e viviamo appieno le nostre cime innevate!

Scegliete il vostro appartamento e poi rivolgetevi a noi per avere le info sulle Guide del Territorio! http://www.appartamentibormio.it/sci-bormio/

scialpinismo02le invece evitare accuratamente.

Mettiamoci quindi in situazioni di sicurezza e viviamo appieno le nostre cime innevate!

Continuano a susseguirsi le belle giornate dove il sole è protagonista.

Allora perchè non cimentarsi in una bella uscita con gli scarponcini, il cane, i bambini?

Alla portata di tutti, alcuni itinerari alla nostra struttura  per alternare lo sci vicino, le terme alla tranquillità di una passeggiata!

Dove?

Sentiero del Paradiso, Valfurva

Spostandoci  vicino a Santa Caterina col Bus o con l’auto propria, una volta giunti al parcheggio della Fonte, si attraversa la strada  eci si incammina verso l’itinerario che porta al passo Gavia.

Salendo lungo i tornanti, addentrandosi in questo panorama fiabesco di alti pini rigogliosi, dopo 4 chilometri, si giunge alla località 2000, proprio a 2000mt d’altitudine!

Due splendidi rifugi in stile alpino vi attendono per rifocillarvi, il Rifugio 2000 e il Rifugio Paradiso!

Per un’escursione più divertente è possibile scendere ( o salire) in seggiovia, così da vedere tutta la cittadina di Santa Caterina dall’alto!

Pista ciclabile da Bormio a Valdidentro

Non tutti sanno che da Bormio tramite la pista ciclabile, si possa giungere in Valdidentro!In prossimità dell’ufficio turistico, parte infatti una gradevole camminata che all’inizio ci porta verso lo Stelvio e i suoi tornanti, ma non bisogna farne che due per poi trovare la ciclabile che ci accompagna lungo i prati di della Piana di San Gallo, e poi ci porta a costeggiare il fiume Adda, proseguendo per diversi chilometri si arriva infine allo Skistadium in Valdidentro!

Pedemontana della Reit, a Bormio

In questo itinerario con l’auto arriveremo in prossimità dei Bagni Vecchi, sopra Mulina, nella località Pravasivo, dove un intersecarsi di stradine e sentierini, porta alla pedemontana della Reit, una piacevole camminata dove il panorama si aprirà con scorci meravigliosi ai nostri occhi.

Diverse le aree pic-nic e le panchine dove soffermarsi e lasciare vagare lo sguardo che abbraccerà tutta la conca di Bormio, e lo sguardo correrà fino alle pendici dei monti della Valdisotto, mentre maestose e innevate le cime di Bormio 3000 e le piste della ski area, daranno bella mostra di se.
Se invece hai voglia di vedere dove ti portano i sentieri nel bosco, e decidi di percorrere tutto l’itinerario puoi arrivare alla Località Teregua in Valfurva. Anche qui, torrenti silenti e cascate naturali coperte di ghiaccio, ti faranno venire voglia di fermarti ad ammirare!

 

A fine camminata, una bella cenetta ed un sonno ristoratore, scegli l’appartamento che fa per te  e contattaci!

http://www.appartamentibormio.it/

 

10877724_871369452885000_546633025_n

Telemark a Bormio

Bormio è diventata, negli anni, un luogo di culto per gli amanti dello sport invernale. Non solamente per gli amanti della discesa o del Carving o Snowboard ma anche per chi ama uno stile molto elegante e legato alla tradizione della Valtellina: il Telemark, lo sci con il tallone libero.

telemark a bormio

telemark a bormio

Telemark: da dove deriva?

Questa disciplina deriva il suo nome da una località della Norvegia; infatti dal grande nord, questa disciplina veniva apprezzata già in periodo medioevale e veniva scelta non solo per il divertimento ma anche per la caccia e per lo spostamento nei territori attigui.

Come si scia con il Telemark

Questa tecnica viene considerata, dai suoi utilizzatori, come l’unica vera pratica di sci e si compie spingendo avanti una gamba ricercando un equilibrio che, agli occhi di chi lo vede da spettatore,sembra quasi impossibile raggiungere. Una curva inginocchiata di indubbio impatto e di estrema elegantezza.

A Bormio posso praticare il Telemark?

Praticare il Telemark è un’ottima esperienza e anche a Bormio ci sono molte scuole che insegnano questa tecnica medioevale.

Quindi il prossimo inverno ti aspettiamo al Residence Pedranzini per il tuo primo appuntamento con il telemark.