Home Bormio Il nostro bosco

Il nostro bosco

Era fine ottobre, un autunno classico, assolato come spesso in questi ultimi anni… i colori caldi titpici della stagione, hanno cambiato l’aspetto della zona, con mille sfumatore degne di pittori affermati.

Poi, una notte, il vento ha la meglio e si abbatte con implacabile rabbia su molte zone del nord Italia, andando a danneggiare in modo permanente, il territorio, confondendolo nella propria identità, radendo al suolo migliaia di piante..

Bilancio pesante: «Sono migliaia gli alberi caduti»

E così, ecco che l’arrivo nella magnifica conca di Bormio, è caratterizzato da zone alpine brulle, quote di montagna orfane e sole, con desolanti piante antiche erette nel tempo, che sono mute e sole a terra.. La devastazioni di ettari di boschi, sani, fonte di reddito per l’industria, di certezze per il territorio e di certi baluardi per i pendii delle montagne.

Fiumi in piena, smottamenti ma, soprattutto, la caduta di alberi: pesante il bilancio dell’ondata di maltempo che ha imperversato in alta Valtellina e non solo.

Rispetto ad altri drammi a cui siamo abituati, smottamenti, allagamenti, questa volta tocca alle piante che hanno invaso le sedi di alcune strade, o che sono precipitate su macchine ed abitazioni oppure, sono state di fatto rase al suolo da una sorta di tromba d’aria.

Nessuno aveva mai visto un bosco sano cadere così, rovinosamente, cambiando l’aspetto di un’intera montagna.

il nostro bosco per diversi tratti è compreso nei confini del Parco Nazionale dello Stelvio, e vede diverse specie di piante avendo aspetti territoriali e morfologici molto particolari. In basso troviamo diverse conifere, mentre salendo pini e abeti, associati a specie rare di piante che conferiscono alla zona una propria identità

Finita la stagione dell’inverno, la primavera, vedrà molti uomini cercare di ripristinare il tutto, anche se la zona è davvero vasta e noi si potrà tornare a godere del bel paesaggio, saltando da una radice all’altra, tra una fronda e un fungo, in questo spicchio di montagna così duramente colpito..Facciamo il tifo per ilo nostro bosco.!